archive-org.com » ORG » B » BALEIA.ORG

Total: 85

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Nonprofit e privati: quando nuove strade diventano necessarie | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    Impariamo a guardare oltre a trovare nuove modalità per migliorare il mondo in cui viviamo Investiamo in formazione di qualità miglioriamo la nostra capacità di dialogare con il territorio studiarlo e interpretarlo impariamo a raccontarci rinfreschiamo il nostro stile troviamo nuovi amici Le strade sono infinite basta imboccare quella giusta Ricordate sempre che potete seguirci su Twitter baleiaorg Se volete potete anche seguirmi direttamente simone apo Un abbraccio a tutti Simone Apollo Simone Apollo Sociologo esperto di America latina cooperazione internazionale fundraiser e specialista di SEO e web marketing per il non profit More Posts Follow Me Articoli che possono interessarti RomAltruista volontari nonprofit e responsabilità sociale di impresa SEO parole chiave per il nonprofit Slavery Footprint quanti schiavi lavorano per noi By Simone Apollo on 19 giugno 2012 Fundraising Innovazione sociale Tecnologie e lavoro nel non profit 6 commenti Elena Zanella 14 53 pm on 20 giugno 2012 Come non darti ragione Esempio interessante quello brasiliano Condivido in pieno il tuo pensiero che esprimo in modi diversi sul mio blog Giusto oggi ho pubblicato un ulteriore post a tal proposito e al quale rimando te e i tuoi lettori Se vorrai naturalmente Eccolo qui http elenazanella wordpress com 2012 06 20 corporate fundraising e csr un destino da separati in casa Grazie Simone e buon lavoro Elena Simone Apollo 15 09 pm on 20 giugno 2012 Grazie a te Elena Leggerò con calma il tuo nuovo post che per ora ho solo aperto rapidamente Leggendo già solo il titolo però credo di poter dire che la pensiamo allo stesso modo due mondi che per definizione dovrebbero combaciare perfettamente sono in realtà troppo distanti Un caro saluto Simone Riccardo Friede 8 24 am on 21 giugno 2012 Caro Simone per come la vedo io l idea di partnership profit non profit in Italia 1 verrà guidata dal profit per le scelte che prenderà di volta in volta in autonomia faccio filantropia faccio filantromarketing faccio marketing e fingo di fare anche filantropia A chi mi rivolgo per attuare il piano 2 sarà slegata almeno nel medio periodo da una concertazione utile p a profit non profit Tutti e tre in grado di rilevare bisogni nessuno capace di interagire con l altro per trovare soluzioni sistemiche anche in territori ristretti E in questo senso il profit verrà chiamato a intervenire o interverrà autonomamente per chiudere piccoli vuoti indicati da esigenze molto troppo particolari 3 considererà il non profit un braccio operativo Il profit crede che il non profit sia un degno alleato e cooprotagonista oppure qualcuno a cui elargire un certo sostegno per fare quel che viene indicato dall impresa Quindi sintetizzando vedo una csr genuina orientata dentro l impresa il che secondo me è ottimo e una csr ancora molto caritatevole verso il non profit e rispetto la quale il non profit preferisce ancora e comunque ragionare in termini di dammi quel che mi serve piuttosto di facciamo qualcosa assieme Ma stiamo parlando allora di csr e partnership tra due settori

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/tecnologie-e-lavoro-nel-non-profit/nonprofit-e-privati-quando-nuove-strade-diventano-necessarie/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • Call to action: uno sguardo al non profit anglosassone | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    attiva nel settore dei diritti dell infanzia Care Stati Uniti ong internazionale fondata nel 1945 per lottare contro la povertà Survival International Regno Unito storica ong la cui missione è la difesa dei diritti delle popolazioni indigene Free the slave Stati Uniti organizzazione il cui scopo è denunciare e contribuire a sradicare il lavoro shiavo In ogni caso si tratta di rappresentanti della società civile di primissimo livello Progettare home page efficaci in ambito sociale i primi risultati della nostra ricerca Ecco alcuni degli elementi più interessanti della nostra ricerca che lo ricordiamo riguarda solo l analisi delle prime pagine dei rispettivi siti Newsletter Tutti e 5 i siti hanno un modulo per una rapida iscrizione alla newsletter dell organizzazione a testimonianza del fatto che essa è ancora uno strumento assai valido per generare conversioni Pur essendo uno dei meccanismi di comunicazione più datati del Web resta un arnese indispensabile nella cassetta degli attrezzi delle organizzazioni non profit Adozione Il concetto di adozione è ricorrente Sul sito del WWF attraverso un Gift Center è possibile adottare una specie di animale Free the Slaves invita a liberare un villaggio Proporre una missione al potenziale donatore riscalda l atto del donare gli dà senso e ne aumenta il valore La forza dell immagine Il WWF propone sul suo sito la campagna 50 Reasons for Hope periodicamente viene proposta una buona notizia ambientale abbinata ad una fotografia affascinante L obiettivo è spingere il visitatore a diffondere su Facebook e Twitter Semplice e immediato In una parola efficace Tutti i siti delle 5 organizzazioni considerate nella nostra ricerca pubblicano fotografie di ottimo livello per la trasmissione de propri messaggi e in abbinamento alle call to actions Il consiglio è quello che ogni entità del non profit crei il proprio archivio di immagini di qualità da utilizzare nelle campagne di raccolta fondi Give now Le call to actions che richiamano a effettuare una donazione direttamente dal sito esprimono sempre il carattere dell urgenza Si tratti di nuove emergenze di persone o gruppi che hanno necessità immediata di supporto le donazioni vengono richieste ora e qui Evidenza del donare Nei menù di quasi tutti i siti la voce dona o donazioni si trova quasi sempre in evidenza In particolare le viene assegnato un colore di sfondo diverso molto spesso il rosso un pulsante o un immagine particolare Il consiglio è quello di garantire la visibilità del link alla sezione donazioni anche quando questo è posto all interno di un menù tradizionale Le storie Raccontare storie selezionate featured histories di successo buone pratiche esempi replicabili derivati dall azione da parte dell organizzazione è un arma vincente I testi sono sempre completi ben presentati puliti e allo stesso tempo esaustivi Alcuni abbinano ai testi dei box con citazioni cui è assegnato uno stile diverso Le parole per chiedere una donazione Questi sono i termini più utilizzati per invitare i visitatori del sito si parla sempre di home pages a donare Donate Adopt Support our campaign Donate now Give

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/seo-e-web-marketing/call-to-action-uno-sguardo-ai-paesi-anglosassoni/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Creare un'immagine schermo | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    che non abbiamo a disposizione In questo caso sarà una buona soluzione ricavare l immagine necessaria da internet attraverso un semplice screenshot Quando abbiamo necessità di catturare un immagine schermo possiamo adottare due diverse soluzioni Catturare un immagine schermo con lo strumento integrato di Windows Sarà sufficiente premere il tasto Print per copiare lo screenshot negli appunti e incollarlo nel documento in cui ci serve o aprirlo come nuova immagine in un programma di grafica Creare un immagine schermo con Photoshop o Gimp In quest ultimo caso basta cliccare su File Acquisizione Immagine schermo Basterà scegliere tra una selezione della pagina o l intera pagina e il numero di secondi che dovranno passare prima della copia più secondi avremo a disposizione più tempo avremo per chiudere le altre finestre Simone Apollo Simone Apollo Sociologo esperto di America latina cooperazione internazionale fundraiser e specialista di SEO e web marketing per il non profit More Posts Follow Me Articoli che possono interessarti Come creare un cdrom Collegare fogli di stile CSS all HTML By Simone Apollo on 29 gennaio 2011 Grafica web Segui baleiaorg Segui giovannidea Segui simone apo Annunci Ultimi articoli Come trovare broken links sul sito in pochi passi Elemento

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/grafica-web/creare-unimmagine-schermo/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Come creare un cdrom | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    rapido possibile Cosa è un cdrom Ma cosa è un cdrom Secondo il nostro punto di vista non è altro che un sito web o meglio un insieme di files html css immagini e documenti consultabile senza una connessione a internete e interamente riversato su cd o dvd Niente di più semplice Perciò per realizzare un cdrom dovremo disegnare e costruire un sito web in HTML e CSS con tutte le pagine e le sezioni Si consiglia di organizzare i contenuti in modo chiaro con la creazione di cartelle per le immagini i documenti in genere i cd rom sono carichi di documenti pdf eventuali script ecc Creare un file di autorun Una volta disegnato il sito sul nostro computer dovremo aggiungere alla cartella il file per l Autorun che consentirà una volta inserito il disco in un qualsiasi computer di avviare diretamente la index e trovarsi già all interno del sito Esistono numerosi software disponibili sul web per creare autorun semplici o elaborati Vi consigliamo di provare il software per autorun Fast Auturun scaricabile da questa pagina Non dovrete fare altro che installare il piccolo programma aprirlo e selezionare il file che desiderate parta all inserimento del computer e la relativa estensione di solito un file index htm o index html ma qualsiasi file all interno del cdrom può essere selezionato Una volta predisposto tutto il contenuto e il file di autorun non vi resta che masterizzare su cd o dvd e consegnare il vostro lavoro Se poi avete dei problemi e non riuscite a risolverli affidatevi alla consulenza di Baleia Buon lavoro Simone Apollo Simone Apollo Sociologo esperto di America latina cooperazione internazionale fundraiser e specialista di SEO e web marketing per il non profit More Posts Follow Me Articoli che possono interessarti Creare un immagine schermo Collegare

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/grafica-web/come-creare-un-cdrom/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Slavoj Žižek e l'ipocrisia della carità | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    filosofo sloveno Slavoj Žižek l équipe di Baleia lancia una provocazione sul senso di quello che significano la carità e la responsabilità sociale delle imprese e degli individui nell epoca del capitalismo culturale Vuole anche essere un invito a riflettere sul senso del lavoro che molti di noi portano avanti La conclusione a cui giunge Slavoj Žižek è che è giusto e importante investire nella solidarietà ma che occorre tener presente la necessità di modificare sostanzialmente la società nel lungo periodo Altrimenti si corre il rischio di abbandonarsi all ipocrisia Il tutto è affidato ad una splendida animazione della RSA Animate Con questa riflessione e dopo la meritata pausa estiva Baleia riprende a lavorare Ricordate che potete seguirci sempre tramite Twitter baleiaorg Simone Apollo Simone Apollo Sociologo esperto di America latina cooperazione internazionale fundraiser e specialista di SEO e web marketing per il non profit More Posts Follow Me Articoli che possono interessarti Non profit se l ispirazione arriva dal Web Faq e non profit l importanza della chiarezza By Simone Apollo on 7 settembre 2011 Libri e pubblicazioni Segui baleiaorg Segui giovannidea Segui simone apo Annunci Ultimi articoli Come trovare broken links sul sito in pochi passi Elemento spesso

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/libri-e-pubblicazioni/slavoj-zizek-e-lipocrisia-della-carita/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • I Leader. Chi sono e come operano gli uomini che operano il cambiamento | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    è capitato di tra le mani un volume che consiglio a tutti e che sicuramente può interessare anche le sfide tipiche di un impresa del terzo settore Si tratta di What Leaders Really Do di John P Kotter edito da Harvard Business Review Book In questa raccolta di 6 articoli Kotter mescola con grande immediatezza e con un linguaggio alla portata di tutti le categorie gestionali e l operato tipico dei leader Basandosi su un lungo periodo d osservazione della realtà manageriale americana dagli anni Settanta agli anni Novanta Kotter mette in evidenza le peculiarità le abitudini e gli attegiamenti di leaders e managers Il confronto è diretto e mette in relazione l importanza dei rispettivi ruoli all interno di aziende che hanno dovuto affrontare processi di cambiamento insieme a obiettivi sfidanti Benché venga chiarito immediatamente che per gestire un cambiamento bisogna avere soprattutto doti manageriali la conclusione fondamentale cui arriva Kotter è la seguente le conoscenze tecniche l abilità nel controllo e la capacità gestionale nel risolvere problemi possono provocare un vero cambiamento nell organizzazione solo se allo stesso tempo si esprimono doti innate da leader La leadership nel non profit Anche nel caso del settore non profit la presenza di una leadership è a nostro parere importante Molte organizzazioni si trovano in crisi per la difficoltà di prendere decisioni e mantenere coesa l équipe di lavoro in un periodo di convergenza negativa Un po di carisma non nuoce Giovanni De Angelis Giovanni De Angelis Project Management Professional certified with great entrepreneurial attitudes Deeply interested in issues related to sustainable development and technological innovation for non profit More Posts Follow Me Articoli che possono interessarti Lo sapevi che e Riccardo Luna raccontano il cambiamento e Internet Brand non profit un IDEA By Giovanni De Angelis on 22 marzo 2011

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/tecnologie-e-lavoro-nel-non-profit/i-leader-chi-sono-e-come-operano-gli-uomini-che-sanno-cambiare-le-aziende/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Piattaforme e-learning per il non profit | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    la formazione a distanza messi a disposizione come software libero permettono di ridurre di molto i costi di superare ostacoli fisici e geografici e di proporre contenuti innovativi Basti pensare ai progetti di formazione in aree rurali dei paesi in via di sviluppo Una piattaforma di e learning consentirebbe a coloro che hanno difficoltà di spostamento di partecipare ugualmente a corsi di formazione di elevata qualità Altro esempio di utilizzo potrebbe essere la realizzazione di attività formative private a pagamento In questo caso i ricavi potrebbero contribuire a finanziare le attività di una organizzazione non profit Il punto è offrire contenuti accessibili e di qualità con costi ridotti sia per l organizzazione sia per l utente Principali sistemi di gestione per l e learning in campo non profit Vediamo alcuni Learning Management Systems LMS open source e facilmente utilizzabili Dokeos Basato su PHP e MySQL Dokeos è un progetto open source altamente accessibile facile da installare e totalmente adattabile alle proprie esigenze funzionali e grafiche Consente di pubblicare corsi monitorare gli studenti caricare materiale eseguire percorsi di valutazione e mette a disposizione numerose funzionalità Ottimo per chi ha bisogno di uno strumento solido ma maneggevole Moodle Progetto totalmente Open Source che offre tutti gli strumenti necessari alla realizzazione di corsi a distanza Costruito in PHP Moodle può appoggiarsi su molti tipi di database MySQL Oracle PostegreSQL e altri Il sistema si basa su un approccio sociale all educazione e permette l utilizzo di blog wiki forum chat quiz e glossari Uno strumento potente che garantisce standard molto elevati ATutor Progetto open source lanciato nel 2002 Si caratterizza per la sua leggerezza per l elevata accessibilità possiede numerose funzionalità per il supporto alle persone non vedenti e l alta adattabilità Molto facile da installare Consigliato a chi deve usare uno strumento

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/tecnologie-e-lavoro-nel-non-profit/piattaforme-e-learning-per-il-non-profit/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Riparare l'MBR | Baleia - Comunicazione, tecnologie e Web per il non profit
    Comunque sia se avvieremo da floppy saremo in grado di vedere la partizione FAT i files su questa e potremo eseguire le comuni operazioni di lettura copia esecuzione ecc Nel nostro esempio viene danneggiata soltanto la parte dell MBR che serve all avvio del sistema operativo quindi la tabella delle partizioni è salva e per esempio possiamo accedere a queste tramite un sistema operativo installato su un altro disco Cosa succede se l ultima parola 0x55AA cioè la signature del settore viene rimossa o danneggiata Un ipotesi è che sia stata sovrascritta con degli zero e di conseguenza la signature avrà questo aspetto Physical Sector Cyl 0 Side 0 Sector 1 0000001E0 41 65 0F FE BF 4A 25 83 57 00 66 61 38 00 00 00 Ae J W fa8 0000001F0 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 Quando proveremo ad avviare vedremo un errore del tipo Operating System not found Cioè non viene rilevato alcun sistema operativo prima esistente In tal caso la prima cosa da fare è controllare il primo settore fisico sul Hard Disk e controllare che sia un MBR valido cioè Controllare che l MBR non sia stato sovrascritto con degli zero o con qualsiasi altro singolo carattere Controllare che non vengano rilevati messaggi di errore quali Invalid Partition Table Operating System not found Controllare che sia presente la disk signature cioè gli ultimi 2 bytes dell MBR 0x55AA Come riparare l MBR Questa parte può essere utile a coloro che installano linux usando un loader quali GRUB o LILO sull MBR e che essendo poco pratici potrebbero incontrare dei problemi nell ipotesi in cui tolgono linux senza rimettere a posto l MBR del proprio Hard Disk su cui magari conviveva anche Windows Se sul

    Original URL path: http://www.baleia.org/blog/tecnologie-e-lavoro-nel-non-profit/riparare-mbr/ (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •