archive-org.com » ORG » I » I-CSR.ORG

Total: 335

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • People First! Le dimensioni del bilanciamento tra vita personale e professionale:le nuove prassi italiane
    di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche People First Le dimensioni del bilanciamento tra vita personale e professionale le nuove prassi italiane Perché un progetto sui temi in esame in un momento di crisi economica Le priorità aziendali ed istituzionali sono infatti la salvaguardia dei posti di lavoro e la messa in sicurezza del sistema economico italiano In realtà parlare proprio oggi delle esigenze dei lavoratori di bilanciare tempi di vita e di lavoro può avere più senso di quanto non possa sembrare Molte organizzazioni si trovano davanti ad un bivio per decidere come fare fronte alla crisi rimanere ancorati alle logiche del passato oppure puntare sulla innovazione e su strade non ancora percorse E questa una sfida che richiede nuovi modelli di business di organizzazione e di gestione del lavoro al fine di divenire sempre più competitivi all interno del mercato globale che si sta delineando La ricerca evidenzia le best practice che organizzazioni pubbliche e private italiane hanno già messo in atto e consolidato per favorire e mantenere un migliore equilibrio tra impegni lavorativi e personali con un conseguente beneficio della performance lavorativa In particolare la ricerca analizza i 35 best place to work in Italia 2010 secondo la classifica stilata ogni anno da Great Place to Work Italia 45 organizzazioni che si sono distinte per l interesse dimostrato verso il tema e per le iniziative adottate a favore dei propri collaboratori In sintesi i dati emersi dal lavoro 1 Perché adottare buone prassi di bilanciamento vita lavoro A fronte di un interesse generale crescente la risposta varia a seconda del soggetto considerato In larga misura 79 le multinazionali presenti in Italia o le grandi aziende attuano politiche ad hoc per migliorare il clima organizzativo trattenere i talenti migliorare i livelli di performance in linea con le policy internazionali Per le piccole e medie imprese italiane la risposta è la sopravvivenza Il benessere del lavoratore infatti nel 44 dei rispondenti è percepito come un fattore strategico che consente all organizzazione di ottenere vantaggi in termini di migliore produttività e migliore qualità dei prodotti e servizi offerti In un periodo di crisi economica avere persone motivate e serene sul luogo di lavoro permette di avere migliori perfomance e quindi un maggiore vantaggio competitivo 2 Quali le soluzioni adottate Le organizzazioni interpellate prediligono un approccio integrato al tema e suddividono le relative politiche e procedure prevalentemente in tre ordini di attività a Flessibilità nei tempi e nei luoghi di lavoro 26 orari flessibili part time programmi di ferie flessibili b Politiche a supporto della maternità e paternità 23 permessi per motivi familiari politiche a sostegno del reinserimento al lavoro dopo lunghi congedi creazioni o convenzioni con asili nido c Formazione del personale e comunicazione interna 15 coinvolgimento del lavoratore nella definizione di politiche ad hoc e costante informazione

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=90%3Apople-firstle-dimensioni-del-bilanciamento-tra-vita-personale-e-professionalele-nuove-prassi-italiane&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive


  • Monitoraggio delle Politiche Regionali in materia di Responsabilità Sociale d'Impresa
    della nostra economia perché riducono il bisogno alimentano la qualità del capitale umano stimolano la mobilità sociale determinano nuovi lavori Al rinnovamento interno deve peraltro corrispondere un convinto impegno nella dimensione internazionale Il processo di liberalizzazione degli scambi commerciali deve essere accompagnato dal riconoscimento universale di alcuni diritti fondamentali della persona in modo che sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche Monitoraggio delle Politiche Regionali in materia di Responsabilità Sociale d Impresa La Fondazione I CSR ha svolto per conto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali un monitoraggio delle politiche delle Regioni e Province Autonome in materia di Corporate Social Responsibility L obiettivo dell indagine è consistito nella raccolta di leggi delibere e altri provvedimenti regionali o provinciali accanto a progetti di particolare rilevanza eventualmente condotti in un quadro di sinergia pubblico privato o pubblico non profit che nel periodo 2005 2010 abbiano affrontato in una prospettiva di Corporate Social Responsibility i seguenti temi salute e sicurezza sui luoghi di lavoro conciliazione famiglia lavoro pari opportunità Nella prima parte del report

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=87%3Amonitoraggio-delle-politiche-di-csr-attivate-dalle-regioni-e-provincie-autonome&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Incentivi pubblici alle imprese: un possibile strumento di supporto per la diffusione della CSR
    persona in modo che sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche Incentivi pubblici alle imprese un possibile strumento di supporto per la diffusione della CSR Lo scopo della ricerca consiste nel delineare lo stato dell arte delle politiche di incentivazione messe a punto dalle autorità pubbliche sia a livello europeo che a livello nazionale volte a promuovere e diffondere le pratiche di CSR Per quanto concerne propriamente l oggetto della ricerca l attenzione è stata indirizzata verso gli incentivi finanziari forniti dalle autorità pubbliche per promuovere tra le imprese locali la diffusione di pratiche di CSR rivolte alle risorse umane e l integrazione del concetto di accountability In relazione a ciascun contesto geografico è stata elaborata un analisi valutativa che ha posto in rilievo i soggetti pubblici che erogano gli incentivi il grado di interesse delle imprese nei confronti di tale strumento e la sua efficacia quanto alla diffusione e implementazione delle pratiche di CSR La metodologia adottata per la realizzazione della ricerca ha previsto lo sviluppo delle seguenti attività analisi della documentazione

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=5%3A-incentivi-pubblici-alle-imprese-un-possibile-strumento-di-supporto-per-la-diffusione-della-csr-&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Formazione Manageriale e CSR: Indagine sulle recenti tendenze nell’insegnamento della CSR. Nord America, Europa, Italia a confronto.
    sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche Formazione Manageriale e CSR Indagine sulle recenti tendenze nell insegnamento della CSR Nord America Europa Italia a confronto La ricerca ha l obiettivo di analizzare ed evidenziare come le Università nord americane europee ed italiane si stanno muovendo nel recepimento della tematica della Corporate Social Responsibility all interno dei rispettivi programmi formativi Si analizzano prima le esperienze più durature in materia quali quelle americane e successivamente quelle europee Presentato lo stato dell arte internazionale soffermiamo l attenzione sul panorama italiano ed in modo particolare sulle sempre più numerose offerte didattiche che le facoltà di economia propongono agli studenti in materie quali CSR Corporate Citizenship Business Ethics etc Si evidenzia come accanto ad una ampia scelta di possibilità formative l approccio generale delle Università sia ad oggi ancora disomogeneo non trasversale ed isolato Sulla base di tali riscontri la ricerca si conclude con alcuni suggerimenti rivolti ai docenti e alle università interessate ad attivare corsi che vogliano superare gli ostacoli ancora presenti alla piena ed efficace attivazione

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=17%3Aformazione-manageriale-e-csr-indagine-sulle-recenti-tendenze-nellinsegnamento-della-csr-nord-america-europa-italia-a-confronto&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Comitati multistakeholder e responsabilità sociale d'impresa
    coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche Comitati multistakeholder e responsabilità sociale d impresa La ricerca ha l obiettivo di analizzare uno degli strumenti di stakeholder engagement a disposizione delle organizzazioni i comitati multi stakeholder Il comitato è uno strumento organizzativo e strategico a disposizione delle organizzazioni che permette agli stakeholder di comprendere meglio il sistema organizzativo e di relazione delle organizzazioni e alle organizzazioni di investigare possibili soluzioni alle ricadute eventualmente negative che le loro attività possono creare sul territorio Ipotesi di ricerca I comitati permettono un più efficace accesso all informazione migliorano la trasparenza tra impresa e stakeholder migliorano la credibilità di chi produce informazione I comitati multi stakeholder danno forza e forma ad accordi informali o formali tra impresa e attori del territorio permettendo una governance d impresa aperta se non addirittura allargata I comitati multi stakeholder possono rappresentare uno strumento per creare o fortificare il parternariato tra più attori e il parternariato è condizione per la costruzione di progetti integrati in una logica di governance allargata e di co responsabilizzazione La ricerca è stata condotta attraverso tre strumenti la ricostruzione di 8 casi di comitati sei in Italia e due all estero Si tratta di esperienze

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=18%3Acomitati-multistakeholder-e-responsabilita-sociale-dimpresa&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • I comportamenti responsabili delle imprese in materia di ICT. Linee Guida
    rinnovamento interno deve peraltro corrispondere un convinto impegno nella dimensione internazionale Il processo di liberalizzazione degli scambi commerciali deve essere accompagnato dal riconoscimento universale di alcuni diritti fondamentali della persona in modo che sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche I comportamenti responsabili delle imprese in materia di ICT Linee Guida L obiettivo del progetto di ricerca è quello fornire consapevolezza sulle scelte delle imprese circa la spesa informatica e gli strumenti per operarle in modo responsabile coerentemente con la disciplina della responsabilità sociale di impresa Gli attuali processi produttivi sono profondamente legati alle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione ICT La capacità di un impresa di ragionare sul proprio fabbisogno tecnologico e di decidere di conseguenza come si deve caratterizzare la sua spesa informatica è certamente un elemento fondamentale per il suo successo imprenditoriale Un impresa che intende inoltre essere socialmente responsabile si trova di fronte a scelte che hanno ripercussioni su ambiente società e mondo del lavoro L obiettivo del progetto di ricerca è quello fornire consapevolezza su tali scelte e

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=23%3Ai-comportamenti-responsabili-delle-imprese-in-materia-di-ict-linee-guida&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • La Salute e Sicurezza sul lavoro nelle piccole e medie imprese italiane, un approccio socialmente responsabile
    ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche La Salute e Sicurezza sul lavoro nelle piccole e medie imprese italiane un approccio socialmente responsabile Il tema della salute e sicurezza sul lavoro è da sempre e soprattutto in questo periodo in primo piano nella cronaca italiana promuovere la salute e la sicurezza è infatti indispensabile non solo per la tutela e la salute dei lavoratori ma anche per il Sistema Paese Ancor più appare importante promuovere i principi della salute e sicurezza all interno delle Piccole e Medie Imprese PMI italiane che caratterizzano in modo predominante lo scenario economico e produttivo italiano e ne rappresentano il vero motore La presente ricerca è stata elaborata con il proposito di identificare gli aspetti normativi e volontari nell ambito della salute e sicurezza sul lavoro esaminare gli indici sulla salute e sicurezza presenti negli archivi amministrativi di istituzioni italiane che si occupano di questo tema realizzare uno strumento di monitoraggio e comparazione delle buone pratiche nelle PMI italiane La ricerca presenta una introduzione del concetto di Responsabilità Sociale considerandone l evoluzione storica e le iniziative svolte in merito a livello nazionale e internazionale per poi applicare il concetto nell ambito delle PMI e del tema specifico della salute e sicurezza Successivamente viene proposto un approfondimento del quadro normativo sulla salute e sicurezza tracciandone il percorso evolutivo sia a livello europeo che

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=22%3Ala-salute-e-sicurezza-sul-lavoro-nelle-piccole-e-medie-imprese-italiane-un-approccio-socialmente-responsabile&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Globalizzazione, delocalizzazione produttiva delle imprese italiane e politiche di salvaguardia e valorizzazione dei diritti umani
    istituzionale Pubblicazioni Ricerche Policy Paper Strumenti di diffusione Articoli Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Pubblicazioni Ricerche Globalizzazione delocalizzazione produttiva delle imprese italiane e politiche di salvaguardia e valorizzazione dei diritti umani La ricerca ha avuto come obiettivo quello di studiare le imprese italiane di fronte alla globalizzazione e le loro strategie di delocalizzazione analizzandone in particolare l impatto sulla qualità dei lavori creati principalmente nei paesi di destinazione e identificando gli ostacoli alla diffusione di approcci orientati alla CSR Lo studio è stato condotto attraverso un analisi della letteratura esistente e attraverso la somministrazione di un questionario on line al quale hanno risposto prevalentemente aziende di media e grande dimensione già in qualche modo attive nell ambito della CSR le quali hanno attivato processi di delocalizzazione soprattutto nell Europa Centrale e dell Est e negli ultimi anni anche nei Paesi in Via di Sviluppo Tra le motivazioni principali della delocalizzazione figurano lo sfruttamento dei differenziali dei costi produttivi ma anche la ricerca di maggiori forme di flessibilità produttiva e di nuovi mercati di sbocco Per quanto riguarda l impatto sui livelli occupazionali in Italia la maggior parte delle imprese rispondenti al questionario 58 non ha rilevato una significativa variazione mentre nel 21 dei casi si è assistito ad una riduzione dell occupazione nel nostro paese Nei paesi di destinazione invece si è osservato un aumento dell occupazione prevalentemente nelle fasce da 100 a 250 lavoratori circa il 33 delle imprese rispondenti e da 1 a 50 lavoratori 30 del totale Tra le iniziative di CSR implementate nei paesi di destinazione dalle aziende rispondenti sono state rilevate soprattutto alcune modifiche migliorative in materia di orario di lavoro e salario 47 dei casi rispetto agli standard vigenti in

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=21%3Aglobalizzazione-delocalizzazione-produttiva-delle-imprese-italiane-e-politiche-di-salvaguardia-e-valorizzazione-dei-diritti-umani&catid=1%3Aricerche&Itemid=88&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive



  •