archive-org.com » ORG » I » I-CSR.ORG

Total: 335

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Archivio Newsletter
    le esigenze della sostenibilità con quelle della equità Rinnovate politiche per lo sviluppo sociale non sono rivolte al solo obiettivo di una più equa distribuzione della ricchezza ma risultano funzionali esse stesse a una maggiore capacità di crescita della nostra economia perché riducono il bisogno alimentano la qualità del capitale umano stimolano la mobilità sociale determinano nuovi lavori Al rinnovamento interno deve peraltro corrispondere un convinto impegno nella dimensione internazionale Il processo di liberalizzazione degli scambi commerciali deve essere accompagnato dal riconoscimento universale di alcuni diritti fondamentali della persona in modo che sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Archivio Newsletter A partire dal mese di Dicembre 2009 la Fondazione I CSR pubblica e invia ai propri contatti la newsletter ICSR Review destinata a fornire informazioni sulle attività svolte dalla Fondazione relativamente ai temi della Responsabilità Sociale d Impresa E possibile ricevere ICSR Review indicando i propri riferimenti al seguente indirizzo e mail Questo indirizzo e mail è protetto dallo spam bot Abilita Javascript per vederlo ICSR Review N 3 95 91 kB ICSR Review N 2 123 44 kB ICSR Review

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=58&Itemid=37&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Intervista a Claudio Granaglia, Presidente di Veneto Responsabile
    sociale d impresa o ancor più di territorio questa è la declinazione che più ci piace non sarebbe pensabile imporre un unico e proprio credo ma occorre creare attraverso la partecipazione e il dialogo una visione condivisa Quanto agli obiettivi concreti il più rappresentativo è senza dubbio il Patto Comunitario per un nuovo Veneto che individua quattro obiettivi prioritari volti a disegnare un nuovo modello di sviluppo sostenibile Un percorso iniziato un biennio fa con un Manifesto aperto condiviso con i principali attori del territorio concretizzatosi nel 2011 con la firma del Patto Comunitario da parte della Regione Veneto e di Unioncamere e da oltre una cinquantina di organizzazioni e una ventina di soggetti singoli Il Patto che è possibile sottoscrivere on line così come le altre iniziative in atto tra le quali il Network Facciamo l Impresa sono reperibili al nostro indirizzo web www venetoresponsabile org 2 Quali attori fanno parte dell organizzazione Sono tanti e diversificati A grandi linee diciamo che è presente il Terzo settore il mondo delle rappresentanze sindacali dell impresa della consulenza e della libera professione oltre che di alcuni Istituti di credito quali Banca Etica e la Federazione delle Bcc da sempre attente alle tematiche che ci sono care 3 Come lavora l associazione affinché la rete costruita in questi 9 anni possa diventare stabile ed effettiva e proporsi come modello per l affermazione e la costruzione di buone pratiche di RSI sul territorio Lavoriamo su tre diverse linee guida Associazione Innovazione e Divulgazione Per ciò che concerne l Associazione cerchiamo che il fare rete non sia solo una questione nominale ma un metodo di lavoro Come nel resto del mondo associativo almeno questa è la mia esperienza questa è la parte più difficile perché si è talmente concentrati sull esterno che troppo spesso si dà per scontato o ci si dimentica di curare la propria rete e il rapporto con i propri associati Per questo abbiamo creato tavoli di lavoro comuni corsi di formazione e momenti d incontro che ci consentono anche se non tanto quanto desidereremmo di tastare il polso degli iscritti Questa fase si identifica con la Linea guida dell Innovazione e della Sperimentazione Proprio dai Tavoli tecnici sono emerse idee e indicazioni che hanno dato vita al Patto Comunitario Veneto e a ben due volumi che stanno riscuotendo un grande interesse quello sulle Partnership edito da Franco Angeli e quello su Il Bilancio delle Relazioni Anche in questo caso le nostre azioni si fondono nelle tre Linee guida Questi titoli saranno infatti i nostri punti di riferimento per ulteriori azioni di Divulgazione legate a corsi di formazione e a vari eventi in programma per fine anno e per il 2013 4 Considerare il Veneto con un laboratorio Vi si coglie la volontà di definire nel percorso strumenti che potranno realmente misurare la responsabilità sociale dell impresa veneta partendo dalle sue caratteristiche economiche specifiche e da una lettura particolare del contesto sociale e territoriale Presidente in questo momento quanto si ha

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=173%3Aintervista-a-claudio-granaglia-presidente-di-veneto-responsabile&catid=18%3Aresponsabilita-sociale-dimpresa-la-parola-alles&Itemid=112&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Intervista a Lucia Nazzaro, docente di economia aziendale presso l’I.T.C. “A. Fusinieri” di Vicenza
    studi superiore Decreto del Ministro della Pubblica Istruzione 22 agosto 2007 Regolamento recante norme in materia di adempimento dell obbligo di istruzione Imparare ad imparare Progettare Comunicare Collaborare e partecipare Agire in modo autonomo e responsabile Risolvere problemi Individuare collegamenti e relazioni Acquisire ed interpretare l informazione Tuttavia è nella sua realizzazione da parte nostra che si ottengono i passi avanti Vedremo Per aiutare i giovani a acquisire queste competenze occorre in alcuni casi un profondo ripensamento del modo di insegnare 3 Dalle linee guida degli Istituti tecnici settore economico questo passaggio Un altro aspetto di rilievo per il settore economico è costituito dall educazione all imprenditorialità in linea con le indicazioni dell Unione Europea in quanto le competenze imprenditoriali sono motore dell innovazione della competitività e della crescita La loro acquisizione consente agli studenti di sviluppare una visione orientata al cambiamento all iniziativa alla creatività alla mobilità geografica e professionale nonché all assunzione di comportamenti socialmente responsabili che li mettono in grado di organizzare il proprio futuro professionale tenendo conto dei processi in atto In considerazione di quelle che sono le linee guida della riforma della scuola superiore facciamo riferimento agli istituti tecnici superiori c è una nuova grande attenzione al tema della Responsabilità Sociale ed il tema viene declinato su 3 direttrici bilancio sociale salute e sicurezza sul lavoro ed il concetto più ampio di cittadinanza sostenibile Si può parlare a suo avviso di un nuovo modo di produrre e puntare alla competitività Quanto è importante trasmettere ai giovani il concetto di sostenibilità come occasione di ripensamento dei modelli di business delle aziende Educazione all imprenditorialità in primo luogo significa orientare i giovani ad essere imprenditori di se stessi della propria vita in un contesto sociale complesso e turbolento Saper leggere la realtà le sue criticità e opportunità comprendere le variabili umane e ambientali aiuta a sviluppare sensibilità e rispetto Tutte le discipline devono essere permeate del concetto di comportamento sostenibile non solo le discipline economiche attraverso lo studio dell impresa socialmente responsabile Solo essendo persone responsabili nel privato si può essere imprenditori responsabili Sono profondamente convinta che la competitività delle imprese passi attraverso la responsabilità sociale infatti le imprese di successo sono le più innovative quelle che arrivano prima degli altri e oggi in molti casi la responsabilità sociale passa attraverso scelte e azioni innovative Anzi spinge l innovazione 4 La Responsabilità Sociale d Impresa RSI Prof ssa Nazzaro anche per uscire dalla crisi Sì proprio riferendomi a quanto ho appena detto sulle imprese innovative Ci sono mille modalità per attrarre il consenso del mercato e risultare preferibili agli altri grazie al comportamento sostenibile e all offerta di prodotti servizi coerenti 5 Insegnamento per competenze Che cosa si intende professoressa Come cambia il modo di intendere la costruzione dei percorsi curriculari L obiettivo è l apprendimento di competenze e non più di conoscenze La competenza supera la conoscenza non solo know how ma know why Essere competenti significa sapersi muovere nel contesto comprendere un problema e affrontarlo

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=168%3Aintervista-a-lucia-nazzaro-docente-di-economia-aziendale-presso-litc-a-fusinieri-di-vicenza&catid=18%3Aresponsabilita-sociale-dimpresa-la-parola-alles&Itemid=112&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Intervista a Stefano Talin, Titolare dell’azienda Talin Spa
    alla tracciabilità dei beni che vogliono acquistare Anche le recenti indagini nazionali e internazionali confermano questo trend e sono fiducioso che ciò contribuisca alla crescita di una rinnovata economia dove la RSI sia sentita non più come un atteggiamento volontario ma come una regola per fare impresa in modo leale e trasparente 2 Sostenibilità e comunicazione quanto è importante comunicare bene i temi della sostenibilità Voi avete lavorato molto anche sul sito che è sempre un importante biglietto da visita La comunicazione corretta trasparente e credibile del nostro modo di fare impresa è per la nostra azienda di fondamentale importanza Da tempo ci siamo attivati per cercare di produrre secondo criteri etici e sostenibili perché senza rispetto delle regole non ci può essere vero sviluppo economico ed è giusto che le generazioni presenti e future si attivino in questa direzione 3 Dr Talin si coglie l efficace lavoro che avete svolto in materia di sostenibilità già visitando il vostro sito l attenzione all evoluzione ecologica di prodotto alle future generazioni alla salute e alla sicurezza Sul tema della sicurezza sul lavoro vorrei chiederle innanzitutto se si può parlare di insufficienza culturale nel senso che non si è ancora consapevoli di cosa sia esattamente la Responsabilità sociale o lo si è solo con riferimento ad un numero limitato di indicatori e nel senso che le imprese non sanno ancora bene dove collocare questa funzione Ben diverso è il percorso del vostro gruppo Cosa significa per voi essere azienda sostenibile Credo che in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro si possa parlare solo in parte di insufficienza culturale Sul tema della sicurezza sul lavoro sino a qualche anno fa ho potuto riscontrate più un problema di superficialità circa le conseguenze che possono insorgere in termini di danni fisici per i lavoratori ed economici per l azienda Oggi grazie alle campagne informative e alla diffusione di buone pratiche si è raggiunta una maggiore consapevolezza che il tema della sicurezza negli ambienti di lavoro è di primaria rilevanza Per la nostra azienda essere sostenibili significa semplicemente preoccuparsi di chi produce di come si produce e di ciò che si produce 4 Forte il riferimento nel vostro sito al tema della competitività Per esempio in tema sicurezza sul lavoro nella lotta agli infortuni una ricerca di ISSA stima che per ogni euro impiegato nella prevenzione il ritorno è di 2 2 euro L azienda guadagna in immagine motivazione dei dipendenti qualità del prodotto Il che significa che per ogni euro speso in sicurezza si guadagna in utile il doppio dell investimento Quale la relazione tra la Responsabilità Sociale di Impresa e le performance della vostra azienda Posso confermare che investire in RSI significa fare un investimento a medio lungo termine Il perdurare di questa crisi economica ha messo in ginocchio molte aziende e sono molte le imprese che devono fare i conti con le scarse risorse economiche disponibili e quindi essere indotte in qualche modo ad attendere tempi migliori per iniziare percorsi di RSI

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=166%3Aprova&catid=18%3Aresponsabilita-sociale-dimpresa-la-parola-alles&Itemid=112&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Primo Premio europeo per l'imprenditoria sociale e la Disabilità: promuovere gli investimenti sociali
    nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Primo Piano Primo Premio europeo per l imprenditoria sociale e la Disabilità promuovere gli investimenti sociali 1 Premio europeo per l imprenditoria sociale e la disabilità promuovere gli investimenti sociali La Fondazione ONCE con il supporto di un gruppo di aziende e organizzazioni tra le quali la Commissione europea e per l Italia il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha lanciato il 1 Premio europeo per l imprenditoria sociale e la disabilità promuovere gli investimenti sociali Lo scopo del premio consiste nel promuovere un investimento sociale che si concentri sul miglioramento del capitale umano e la promozione della coesione sociale Il premio persegue due degli obiettivi proposti dalla strategia Europa 2020 La promozione di iniziative imprenditoriali che creano occupazione La promozione della coesione sociale attraverso l inclusione della disabilità in materia di imprenditorialità nonché il riconoscimento di iniziative imprenditoriali guidate da persone con disabilità Il progetto vincitore sarà premiato con un contributo finanziario di 6 000 e la consulenza specializzata per sviluppare migliorare o potenziare il progetto fornita da esperti legati a questa iniziativa La cerimonia di premiazione avrà luogo durante la manifestazione imprenditori sociali Dite la vostra organizzata dalla Commissione europea a Strasburgo il 16 e 17 gennaio 2014 Come partecipare Se si dispone di un progetto con un business plan chiaro e praticabile

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=181&catid=7&Itemid=101&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Roma, 7 febbraio 2013- Presentazione dei risultati del progetto F.I.R.S.S.T.
    interno deve peraltro corrispondere un convinto impegno nella dimensione internazionale Il processo di liberalizzazione degli scambi commerciali deve essere accompagnato dal riconoscimento universale di alcuni diritti fondamentali della persona in modo che sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Primo Piano Roma 7 febbraio 2013 Presentazione dei risultati del progetto F I R S S T Il giorno 7 febbraio a partire dalle ore 15 00 presso la sede dell Università Telematica Universitas Mercatorum in via Appia Pignatelli 62 a Roma si svolgerà l evento di presentazione dei risultati del progetto F I R S S T Formazione Integrata Raccolta buone prassi in materia di Salute e sicurezza per lavoratori STranieri Si tratta di un progetto realizzato con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e condotto dalla Fondazione per la Diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese ICSR l Università Telematica delle Camere di Commercio Universitas Mercatorum Obiettivo Lavoro L obiettivo del progetto è consistito nel raccogliere sistematizzare elaborare verificare e diffondere per il tramite della sperimentazione sul campo buone pratiche in materia d informazione e formazione per i

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=180&catid=7&Itemid=101&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Project INsPIRE - INformation, Participation & Involvement of employees on non-financial reporting in the European food and drink sector
    Eventi Archivio Newsletter Home Primo Piano Project INsPIRE INformation Participation Involvement of employees on non financial reporting in the European food and drink sector The INsPIRE Project INformation Participation Involvement of employees on non financial reporting in the European food and drink sector was awarded with a co funding from the European Commission DG employment Social Affairs and Inclusion The Project aims at developing actions to promote the analysis discussion knowledge and dissemination of the issues of non financial reporting Corporate Social Responsibility CSR and diversity in the activities of the European Work Councils EWC in the agro food sector in the framework of EU law and national information consultation and participation of workers and in the light of the new Directive on non financial reporting and diversity finally adopted by the Council of European Union last September 29 2014 The INsPIRE Project is highly innovative as it aims at in tegrating for the first time two central themes of the strategic policies of the EU namely the Corporate Social Responsibility which also includes the non financial reporting on sustainability issues and diversity and a more detailed and complete information consultation and participation of workers and their representatives in the lives of the enterprises A significant number of social environmental and sustainability issues in fact are closely related to aspects of direct interest of workers and their representatives such as for example the respect for human rights and the fundamental principles and rights at work health and safety training and skills development representation involvement and participation and the natural environment In this respect there are many reasons to suggest to make information involvement and participation of workers on issues of CSR and non financial reporting highly desirable including Encourage a more informed business decision making based on a better understanding

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=183&catid=7&Itemid=101&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive

  • Intervista al Cav. Samy Gattegno a conclusione del Progetto SIS "“Sviluppo Imprese in Sicurezza”
    il bisogno alimentano la qualità del capitale umano stimolano la mobilità sociale determinano nuovi lavori Al rinnovamento interno deve peraltro corrispondere un convinto impegno nella dimensione internazionale Il processo di liberalizzazione degli scambi commerciali deve essere accompagnato dal riconoscimento universale di alcuni diritti fondamentali della persona in modo che sviluppo economico e dimensione sociale procedano ovunque di pari passo Si affermano diffusamente i criteri della economia sociale di mercato quale sola prospettiva che consente di far coesistere all interno del medesimo sistema efficienza e giustizia sociale Le persone prima di tutto nei provvedimenti anticrisi e nella costruzione del nuovo Welfare Le persone fine ultimo di ogni azione politica e valore fondamentale nella società che verrà dopo la crisi PEOPLE FIRST Maurizio Sacconi Home La fondazione Mission Vision La CSR Documenti sulla CSR Chi siamo Fondatori Promotori Consiglio Direttivo Comitato Scientifico Statuto Organizzazione Staff Gruppi di Lavoro Contatti Login Temi di interesse Attività Rete istituzionale Pubblicazioni Responsabilità Sociale d Impresa la parola all esperto a Z l essenziale sulla CSR Glossario Eventi Archivio Newsletter Home Primo Piano Intervista al Cav Samy Gattegno a conclusione del Progetto SIS Sviluppo Imprese in Sicurezza A conclusione del Progetto SIS Sviluppo Imprese in Sicurezza lanciato

    Original URL path: http://www.i-csr.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=151&catid=7&Itemid=101&lang=it (2016-01-17)
    Open archived version from archive



  •