archive-org.com » ORG » L » LEONESSA.ORG

Total: 554

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • CampoStella 2014 - Che Spettacolo !!!
    9 Marzo 2014 2014 www leonessa org

    Original URL path: http://www.leonessa.org/cstella/090314.html (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • La Taverna di Torre...
    di due Chef straordinari che nessun altro poteva avere Risultato scontato Per la nostra piccola Taverna è stata una Festa vera Festa di sapori antichi inimitabili Festa della Gente con Noi e con l Organetto di Federico quasi fino all alba Festa per tutti gli Amici che hanno scelto la Taverna di Torre regalandoci alla fine una risposta inequivocabile Il loro Sorriso Un trionfo La Taverna di Torre rimarrà aperta tutto l anno Qui su leonessa org e su Facebook Mi sembra il minimo per continuare a raccontare una indimenticabile emozione Grazie di cuore a Messer Gilberto Socciarello mitico Oste della Taverna di Torre senza di lui non saremmo qui Ci inchiniamo alle due impareggiabili Chef della Taverna di Torre Graziella e Margherita L autentico Motore della Taverna instancabili protagoniste di tre indimenticabili menù diversi per tre giorni pane e dolci fatti in casa nel forno a legna compresi Fantastiche Grazie di cuore ai Tavernieri più belli del Palio del Velluto da sinistra Gabriele Federico Sofia Lorenzo Vincenzo e Federica Mancano all appello fotografico ma li ritroverete poi altre due splendide Persone Marianna e Marco Bellissimi Tutti Grazie di cuore e un affettuosissimo bacio a Nonna Ernesta che ha sopportato

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2014/palio/taverna/gra/gra.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • La Taverna del Sesto di Torre...
    Ortica Fritti a Volontà Zeppole Bombette di Zucchine Cavolfiore Salvia Mele e Baccalà I Servizio di Cucina Cavatelli Ceci Pancetta e Cipolla oppure Cavatelli Crema di Melanzane Pinoli e Menta Farro alla Zucca II Servizio di Cucina Pecora nel Callaro Spezzatino di Maiale al Pepe e Vino Rosso Zucchine alla Scapece Servizio di Credenza Finale Cialdone Con Ricotta Miele e Cannella Ciambelline al Vino e Dolcetti Misti Vin Cotto Il

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2015/palio/tavertorre/men%C3%B9.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • Comitato Referendario
    non soggetti a controllo alcuno quindi costretti alla fedeltà con lauti stipendi Al fondo della piramide c è il popolo quello al quale secondo la costituzione dovrebbe spettare il potere in uno stato repubblicano che invece oggi ha il solo dovere di pagare i tributi per il mantenimento di tutta questa massa di sfaccendati e senza mestiere che si servono della politica per fare una vita da nababbi Un deputato e un senatore percepiscono ventimila euro più ammennicoli vari un consigliere regionale altrettanti un presidente di ex Provincia un assessore un sindaco e i suoi assessori varie migliaia di euro al mese Fatta questa premessa veniamo a quanto sta accadendo qui da noi in questi giorni A cominciare dal Governo MONTI la Provincia di Rieti nata nel 1927 e figlia diletta di MUSSOLINI è stata abolita ancor prima dell ultimo decreto RENZI DEL RIO Da allora piano piano tutti gli uffici provinciali sono emigrati a Viterbo mentre i Vassalli in carica continuavano a dire che bisognava stare tranquilli che non era vero niente Pian piano le bugie sono venute allo scoperto allora qualcuno del popolo è passato dal mugugno che una specialità delle pecore nostrane alla presa di coscienza Hanno cominciato quelli di Leonessa che scottati per aver dovuto subire lo scacco del referendum del 2008 per l intervento massiccio dei Vassalli e dei Valvassori sono passati all attacco si sono ricordati che il potere spetta al popolo e hanno dato inizio a firme per richiedere di passaggio dal Lazio all Umbria Quelli di Leonessa hanno suonato la sveglia e Rieti Virtuosa il movimento politico culturale che agisce a Rieti fuori dai partiti tradizionali ha raccolto la sfida e ha annunciato che a Rieti sarà fatto altrettanto A questo punto Vassalli Valvassori e Valvassini che si erano chiusi nel mutismo più assoluto perché il potere centrale voleva così poi Leonessa e Rieti Virtuosa pian li hanno costretti a venire allo scoperto Hanno iniziato con qualche timido e nebuloso intervento ispirato all attendismo ma di fronte alla notizia che anche a Rieti il gregge aveva trovato un pastore di buon nome sono stati costretti a dire di più E così ieri abbiamo letto un comunicato firmato da due vassalli importanti che hanno dichiarato di essere contrari a fughe in avanti dei vari comuni perché bisogna stare uniti al fine di salvaguardare l interesse di tutti In altre parole hanno richiamato all ordine valvassori e valvassini Ma quale sia questo interesse di tutti non viene detto Si può però ipotizzare qualcosa Il decreto DEL RIO ipotizza infatti la nascita al posto delle province di cosiddette Aree vaste i cui poteri stanno per ora nel mondo sei sogni a meno che non sia un tentativo di far rinascere le vecchie province con nomi diversi e magari qualche metro di territorio in più per mantenere in sella la casta dei valvassori Ieri sera è arrivato un comunicato di un valvassino di montagna evidentemente mandato volutamente allo scoperto il quale ha cominciato a rivelare il

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2016/referendum/paris3.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • Gianfranco Parisi, idee di secessione...
    è cominciato un processo di degenerazione della politica italiana che iniziato con il favore del popolo a causa delle malefatte venute fuori con tangentopoli è stato incapace di generare un rinnovamento di uomini e di metodi ma ha generato la nascita di una nuova classe dirigente svincolata da qualsiasi interesse collettivo e tutta protesa a favorire interessi di parte svincolati da qualsiasi indirizzo ideologico e morale I partiti tradizionali sono stati sostituiti da gruppi di potere personale che sciolti da qualsiasi controllo dei cittadini decidono nelle segrete stanze chi debbono essere o no i nostri rappresentanti lasciando a noi una parvenza di democrazia come ad esempio le cosiddette primarie che sono una sceneggiata senza nessun contenuto reale se non quello di ammantare le loro scelte con lo spolverino di uno pseudo consenso popolare Questa situazione ha generato nei nostri consiglieri comunali un tempo controllati almeno dagli iscritti dei partiti che li selezionavano con i loro voti di preferenza una particellizzazione di gruppi consiliari che rispondono solo a se stessi e che si attaccano una etichetta o un altra con disinvoltura e senza sapere quale significato reale abbia solo per mantenersi a galla e riuscire a carpire qualche vantaggio Tutti poi non contano quasi niente sia perché la legge non consente loro un reale controllo dell operato del Sindaco e della Giunta e sia perché sono continuamente ricattati dai burattinai che li mantengono in politica magari con benefici materiali attraverso incarichi e prebende Fare il consigliere comunale o l assessore in questa situazione è una vera umiliazione della propria personalità e ovviamente favorisce la fuga dall impegno amministrativo dei migliori che si guardano bene dal fare i servi sciocchi di spregiudicati pupari spesso incolti nel senso più pacchiano del termine L iniziativa di Rieti Virtuosa di far approvare da costoro una

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2016/referendum/paris2.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • Rieti verso l'Umbria...
    anni 60 e 70 ne ho fatto parte Me ne distaccai nel 1980 quando capì che costoro avevano altro per la loro testa più che occuparsi dei problemi della Provincia di Rieti E gente che ha usato la politica per sistemarsi come si suol dire facendosi anche le scarpe l un l altro non tenendo nel debito conto i vantaggi della collettività E durante trenta anni la Provincia di Rieti ha perduto quasi tutti gli uffici importanti che la qualificavano come tale e soprattutto ha perduto il Nucleo industriale Rieti Cittaducale perché la politica non è stata capace di dotarlo delle infrastrutture necessarie per sopravvivere alla cessazione dei benefici della Cassa per il Mezzogiorno Onorevoli grandi e piccoli quelli regionali godono oggi di pensioni d oro e di incarichi super retribuiti come premio della loro più totale inefficienza politica responsabili unici della morte economica del nostro territorio A questi sono poi succeduti dopo tangentopoli alcuni di seconda linea che anziché tentare di invertire questa tendenza si sono adattati al peggio trasferendo i loro interessi a Roma e mettendo le cariche conquistate sul territorio al servizio dei loro padroni romani inondandoci di promesse e di bugie al limite della decenza In questi ultimi anni è accaduto di tutto ad ogni perdita di posti di lavoro promesse di interventi mai realizzati qualche volta si sono favorite anche delle soluzioni speculative abortite in fallimenti dopo aver catturato contributi dalla stato come nel caso della morte della Telettra In occasione di trasferimenti di uffici provinciali dalla città di Rieti altrove non sono riusciti nemmeno in un caso ad impedirlo Tutti sanno che a Rieti un Prefetto vero e proprio non ci sarà più perché questa sede prefettizia non è più prevista da quando fu abolita dal Governo MONTI e che l ufficio del Prefetto è stato sostituito con l UTG Ufficio Territoriale del Governo L attuale sede è una sede periferica di quello di Viterbo retta da un Vice Prefetto e come tale rimarrà fino a quando non sarà varato il nuovo riassetto del quale siamo in attesa da MONTI in poi Eppure il Deputato del PD in carica continua a dichiarare che tutto rimarrà come prima come se niente fosse accaduto Ad ogni novità in negativo corrisponde una assicurazione che non è vero niente mentre la realtà è ben diversa C è da rimanere trasecolati Tutti gli amministratori dei comuni della Sabina tacciono aspettando che il fato compia il suo destino Oggi chiunque voglia far politica deve agganciarsi ad un carro e non c è carro disposto ad accorgersi di quello che sta accadendo C è una proposta in Parlamento che in una eventuale ristrutturazione regionale ci catapulta nella regione adriatica al di la degli Appennini insieme al Molise Roba da manicomio La stessa proposta mette il territorio della ex Provincia di Viterbo nella Regione appenninica insieme alla Toscana e all Umbria escludendo la ex Provincia di Rieti che oggi come oggi fa parte i quella di Viterbo dove stanno trasferendo tutti i

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2016/comunicati/paris1.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • La Festa di Sant'Antonio Abate...
    piatti sono preparati al momento e normalmente i prezzi sono minori rispetto alla consumazione in un locale chiuso Il termine sagra ha origine latina di derivazione dall aggettivo sacrum sacro Similarmente l origine del termine festa è latina viene da festum ricorrenza sacra al plurale festa che appartiene allo stesso ceppo semantico di feriae dalla prima declinazione latina tempo festivo La sagra si connota infatti innanzitutto per la dimensione religiosa le sagre erano innanzitutto dei momenti di comunione tra uomini e sacro Le feste popolari e le sagre dell antichità venivano celebrate davanti ai templi o in epoca cristiana alle chiese da cui deriva il termine sagrato delle chiese I vari momenti dell anno l inverno la primavera la mietitura la vendemmia venivano celebrati con feste religiose ad esempio per ringraziare la divinità o per propiziarsi la bella stagione Durante le feste dell antichità venivano spesso effettuati sacrifici animali oppure offerte di prodotti della terra che venivano poi consumati dalla comunità intera Questo rito simbolico originario rimane come traccia anche oggi nelle diverse sagre gastronomiche che ruotano attorno ad un piatto tradizionale regionale o locale La Festa di S Antonio Abate è una festa Una Festa Popolare che attiene alla

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2016/santonio/santanto2016.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • Leonessa Sacra - Gli Autori
    sottoposti a tutela storica artistica Nell anno accademico 2002 2003 ha conseguito a Roma presso l Universita La Sapienza Facolta di Architettura Valle Giulia il Master di secondo livello in Progettazione ed adeguamento di chiese Fa parte della Commissione Diocesana di Arte Sacra e Beni Culturali Ecclesiastici presso la Curia di Rieti Mauro Zelli 1941 Farmacista vive a Roma Studioso della Cultura e delle origine storiche artistiche e religiose del

    Original URL path: http://www.leonessa.org/leo_sacra/page1.html (2016-02-14)
    Open archived version from archive



  •