archive-org.com » ORG » L » LEONESSA.ORG

Total: 554

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Terzone San Pietro,Programma Civile
    dal Comitato 16 08 2013 Torneo di briscola Gara gastronomica ORE 21 00 PUB MUSIC LIVE IN PIAZZA hot dog patatine e birra con i reQueen band che presentano il Queen tribute show 17 08 2013 ORE 15 00 Giochi popolari per ragazzi mostra di miniature meccaniche agricole ORE 20 30 Apertura CANTINE XV Edizione 18 08 2012 ORE 15 00 Torneo di bocce Partita di calcio Over 40 Cocomerata

    Original URL path: http://www.leonessa.org/2013/varie/terzone/terzonespietro.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • CHI SIAMO
    fondarono il primo Monte di Pietà Beato Domenico da Leonessa e la Confraternita ne prese parte attiva nella gestione Dopo il 1500 venne fondato un Monte Frumentario sempre ad opera dei conventuali francescani che affidarono alla Confraternita di Santa Croce questo Monte Frumentario fu attivo fino alla seconda metà del secolo XIX Con il passare degli anni la Confraternita di Santa Croce si ingrandì a dismisura ad essa si iscrissero tutte le famiglie nobili o benestanti che avevano dato il nome ai vari agglomerati urbani che poi in seguito divennero Frazioni del piano di sotto Dapprima la Confraternita operò nella chiesa di Santa Croce che poi rinserrata nelle mura di fondazione dell attuale Chiesa di San Francesco e poi nella Chiesa stessa di San Francesco si pose al servizio dei poveri e degli umili e in quel tempo erano tanti fondò un Ospedale per curare gratuitamente i bisognosi che operò fino alla metà del secolo XIX ed è tuttora visibile in quanto lo stabile si trovava proprio di fronte alla Chiesa di San Francesco ed andava dall attuale via G Battista Ciucci fino alla Casa Parrocchiale di San Salvatore in Via Mastrozzi Nella facciata di via Mastrozzi è ancora visibile lo stemma della Confraternita di Santa Croce scolpito in pietra rossa locale formato da una croce su tre monti e sul braccio orizzontale due flagelli Nella seconda metà del 1400 forse fu proprio la Confraternita di Santa Croce ad esaudire un desiderio dei Conventuali francescani quello di realizzare un grandioso presepio trovando finanziamento dalle numerose famiglie nobili o benestanti che erano iscritte alla Confraternita Il presepio che tuttora esiste ed è completo di tutte le figure nel 1943 venne salvato dalla Confraternita di santa Croce e da tutte le donne di Leonessa che si opposero alle autorità che volevano portarlo

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/chi_siamo.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • Il Cinsiglio Direttivo in carica
    CONTI CASSIERE Sig Ferruccio ARMENI SEGRETARIO Sig Giuseppe GRADILLO CONSIGLIERE Dott Maurizio ROSATI CONSIGLIERE Sig Giancarlo ROSATI CONSIGLIERE Sig Ivano PALLA CONSIGLIERE Sig Giuseppe PALLA CONSIGLIERE Sig Rossano RAUCO All unanimità il Consiglio Direttivo ha nominato il Prof Domenico Ettorre

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/consiglio_direttivo.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • LE INSEGNE
    con l abito tradizionale Sull altro lato vi è rappresentata l apparizione della Croce a Costantino prima della battaglia di Ponte Milvio contro Massenzio nel 361 d c GLI ABITI Gli abiti sono due uno richiama la compagnia di S Matteo e l altro si richiama ai movimento dei bianchi Il primo abito è formato da un lungo sacco bianco cinto alla vita da un cingolo color verde sulle spalle

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/le_insegne.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • VENERABILE CONFRATERNITA DI SANTA CROCE
    tenere un comportamento corretto sotto ogni aspetto che non contrasti con le finalità della Confraternita La vita cristiana e l impegno apostolico sono alimentati dalla lettura della Sacra Scrittura dalla celebrazione della Liturgia delle Ore o dalla recita del Rosario dalla partecipazione frequente ai sacramenti dell Eucaristia e della Riconciliazione Art 7 I soci cessano di appartenere alla Confraternita a per dimissione volontaria I confratelli si considerano implicitamente dimissionari in caso di assenza continuata per un anno e mancato pagamento della quota annuale b per dimissione deliberata dal Consiglio Direttivo Il socio dimesso può ricorrere contro la delibera di dimissione all Ordinario diocesano Art 8 Gli organi della Confraternita sono l Assemblea il Consiglio Direttivo il Priore Gli officiali della Confraternita sono il Vice Priore il Segretario il Provveditore il Cassiere e due revisori dei Conti Art 9 L Assemblea composta di tutti i confratelli soci effettivi è il supremo organo deliberativo della Confraternita Essa è convocata ordinariamente dal Priore una volta l anno per verificare l andamento della vita della Confraternita approvare la relazione del Priore e il rendiconto economico esaminare le linee direttive proposte dal Consiglio e approvare le norme regolamentari L Assemblea può essere convocata in seduta straordinaria su richiesta del Consiglio Direttivo di un decimo dei confratelli o dell Ordinario diocesano La convocazione deve essere fatta a mezzo avviso con indicazione dell ordine del giorno affisso nella sede almeno dieci giorni prima della data fissata Ogni confratello può essere latore di non più di due deleghe di altri confratelli L Assemblea è valida in prima convocazione con la presenza di persona o per delega di almeno la metà più uno dei confratelli in seconda convocazione qualunque sia il numero dei confratelli presenti o rappresentati Art l0 Il Consiglio Direttivo è composto dal Priore e dai quattro officiali della Confraternita tutti eletti dall Assemblea per un triennio Venendo a mancare il Priore o uno degli officiali assume la carica di Priore il più anziano degli officiali ancora in carica ovvero assume automaticamente la carica di officiale il primo dei non eletti e così via sino al termine del triennio iniziale Art 11 Il Priore dirige la Confraternita nel rispetto dello statuto ne ha la rappresentanza legale e provvede all ordinaria amministrazione Il Priore eletto inizia l esercizio del suo ufficio dopo la conferma dall Ordinario diocesano Il Priore può essere rimosso dall ufficio con decreto dell Ordinario diocesano soltanto ed unicamente in presenza delle cause previste dalle disposizioni canoniche Art 12 Il Vice Priore collabora con il Priore e lo sostituisce in caso di assenza Venendo a mancare per qualsiasi causa il Priore il Vice Priore assume le sue funzioni fino al termine del triennio Il Segretario redige i verbali dell Assemblea e del Consiglio e conserva il libro dei soci e dei verbali Il Provveditore cura la sede e i beni della Confraternita Il Cassiere ha l amministrazione contabile e prepara il rendiconto annuale Art 13 Il Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente ogni tre mesi per

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/lo_statuto.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • Venerabile Confraternita SANTA CROCE                                               Leonessa lì 09
    Quaresima Santa Messa al termine Estrazione del Bussolo sorteggio per i 64 confratelli di Santa Croce che nella serata del Venerdì Santo saranno chiamati a portare in processione il Cristo Morto Domenica delle Palme S Messa al termine estrazione della ragazza la cui casata è iscritta alla confraternita che rappresenterà la Veronica nella Processione del Venerdì Santo Venerdì Santo Liturgia dell Adorazione della Croce e deposizione del SS Crocifisso Solenne Proces sione del Cristo Morto per tutte le vie cittadine Pasqua di Resurrezione Visita ai Sacramenti Rinnovati e S Messa per la Confraternita 13 Maggio Festa della Madonna di Fatima 13 Giugno Festa in onore di S Antonio da Padova Ultima domenica di luglio Triduo e Festa del SS Crocifisso 2 Agosto Il Perdono di Assisi 18 Agosto S Elena festa della Confraternita di Santa Croce con Santa Messa in suffragio dei defunti della Confraternita 1 3 Ottobre Triduo in onore di S Francesco 4 Ottobre Festa in onore di San Francesco d Assisi 29 Novembre 7 Dicembre Novena dell Immacolata Concezione 8 Dicembre Festa della Madonna della Concezione 15 23 Dicembre Novena di Natale 24 Dicembre SS Messa di Mezza notte 25 Dicembre S Messe per la festività del

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/le%20_tradizioni.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • CHIESA DI SAN FRANCESCO
    di sinistra altre Madonne con Bambino toscaneggianti e dagli accesi incarnati nei pilastri di destra Numerose le raffigurazioni votive di San Bernardino da Siena con il caratteristico monogramma Sulla Parte della navata sinistra è stato murato il portale trecentesco della diruta Chiesa di Santa Maria extra et prope portam la più antica chiesa leonessana di rimpetto a Porta Aquilana del sesto di Torre Esso presenta figurazioni emblematiche sem plici ed essenziali incentrate sul tema del leone ed una Vergine in trono con Bambino e Angeli e tra figure genuflesse ed oranti campeggianti sull ar chitrave opera in pietra rossa e bianca di artigianato locale compiuta sciolgo le abbrevia zioni ANNO DOMINI MCCCLII TEMPORE DOMINI CLEMENTIS PP VI INDICTIONE V MENSE IUNII Altro portale in pietra rossa forse già della distrut ta chiesa di San Massimo del sesto di Forcamelone è stato murato sulla parete della navata di destra dove si trovava l altare gentilizio della famiglia Mongalli sec XVII ora demolito Sulla destra s apre la Cappella del Presepio già chiesa autonoma Santa Croce poi incorporata Racchiude un suggestivo Presepio in terra cotta policroma dal modellato veristicamente paesano mirabi li le figure della Vergine e di S Giuseppe con sfondo sceno grafico a tre ripiani opera di Paolo da Montereale 1502 Nella stessa cappella si possono ammirare un San Biagio interessantissima scultura lignea policromata a mecca dipinta di arte propabilmente abruzzese d un rude ed impac ciato verismo che la raffinata decorazione pittorica d in fluenza umbro senese assai raggentilisce tardo sec XIV un meno valido San Sebastiano scultura lignea di arte generi camente abruzzese una tela rappresentante una Madonna con il Bambino Cristo Risorto con l apostolo Tommaso e Santi di Pasquale Rigo da Montereale 1592 ed un altare gentilizio della famiglia Gizzi con una tela rappresentante una Vergine con Bambino e S Bonaventura Sulla sinistra s apre la cappella del Crocifisso con un bel Crocifisso ligneo di arte umbra sec XVI dal modellato tirato ed efficace ricco d espressione e di pathos Secondo una tradizione locale questo sarebbe il Crocifisso che avrebbe parlato al Beato Corrado d Offida o d Ascoli e che dalla Sicilia fu riportato insieme alla reli quia d un piede dello stesso Beato da tale gen Cianca per la Confraternita della SS Trinità dei pellegrini o del Salvatore di cui egli era membro i confratelli non potendolo esporre con decoro nel loro oratorio cedettero Crocifisso e reliquia ai reli giosi conventuali dai quali la Confraternita dipendeva In effetti lo Jacopilli ricordava nel 1661 tra le reliquie della Chiesa di San Francesco anche un piede col celizio del beato Corrado compagno di San Francesco Al centro della cappella vi è la bara per la processione del Cristo Morto sec XVII Davanti all altare vi è un paliotto settecentesco di metallo argentato su fondo di velluto rosso con al centro rappresentato lo stemma della Confraternita di Santa Croce con i simboli della Passione di Cristo Le pareti della cappella sono occupate da due tele di Giuseppe

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/chiesa_superiore.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive

  • CHIESA INFERIORE
    volta è realizzata con disegni floreali e geometrici che in origine dovevano essere vivacemente colorati Nelle vele sono visibili i Quattro Evangelisti S Matteo con l Angelo S Giovanni con l aquila S Marco e S Luca poco riconoscibili Nell arco che divide questo ambiente da quello adiacente sono raffigurati degli uomini vestiti interamente di bianco con il volto coperto da un cappuccio ed il flagello in mano L affresco è monocromo le figure delimitate unicamente da linee rosse in parte sono inginocchiate in porte leggono ed in porte si flagellano sulla schiena E possibile che questi siano i membri della Comunità dei bianchi movimento del sec XIV originario della Provenza o i membri della Confraternita laicale di S Croce ancora oggi esistente che da secoli si riunisce e ha sede nella Chiesa di S Francesco Tra i flagellanti un tondo con croce rossa su sfondo bianco decorata con chiodi e flagelli simboli della passione di Cristo è lo stemma della Confraternita di Santa Croce La parte superiore degli affreschi che originariamente decoravano le volte a botte del secondo e del terzo ambiente sono andate perdute con la costruzione tardo quattrocentesca del pavimento della Cappella del Presepio Nel secondo ambiente sulla sinistra troviamo un giovane santo nella veste francescana al di sopra una Madonna con il Bambino sotto il baldacchino Più avanti un balestriere pittura monocroma nell atto di lanciare una freccia Nella parete si apre una monofora che si affacciava verso la valle nelle cui strombature sono raffigurate due Sante di cui una è Santa Chiara sull arco intradossale è rappresentata ancora la S Croce Di seguito due Santi S Tommaso e un Santo Vescovo con un calice in mano di recente scoperta S Giuliana Santa Barbara S Antonio Abate Sulla destra dell ambiente affreschi con parti di figure

    Original URL path: http://www.leonessa.org/confraternite/santacroce/Documenti/chiesa_inferiore.htm (2016-02-14)
    Open archived version from archive



  •